Translate

giovedì 23 febbraio 2017

Recensione: "Celeste: La forza di una regina" - Cristina Vichi


Editore Amazon
Pagine 346
Prezzo cartaceo 13,23 EURO
Prezzo ebook 2,99 EURO
Anno prima edizione 2016
Genere Romanzo Rosa


La profezia della Vecchia, svelata in punto di
morte, sconvolge ogni equilibrio di amore e serenità.
Celeste, regina di Asserlay, si trova catapultata in un vortice di eventi che sembrano schiacciarla, condannandola a cedere alle prepotenze di chi trama contro di lei.
Ed ecco lo spirito selvaggio e indomito di una donna che continua a sperare, l’ardore di un’anima che non si può piegare, il coraggio di lottare contro ogni ingiustizia, nonostante tutto.
Il carattere di Celeste, la sua forza e la sua impulsività cambieranno il destino di chi la circonda: il suo atteggiamento anticonvenzionale non potrà non stupire.
Finché capirà che il nemico non è solo chi si schiera apertamente contro di lei: il vero nemico è il Passato.

Circa un anno dopo gli avvenimenti che ci hanno tenuto compagnia nel primo volume, re Marlock viene attirato dalle urla della Vecchia, un'aziana donna che gli ha predetto più volte il futuro e ha aiutato la sua famiglia.
Questa, in punto di morte, gli dona un nefasto presagio. Suo figlio, il re Alessandro, è minacciato da un terribile evento che lo cambierà profondamente.
Intanto, nel regno di Asserlay, Celeste regna felicemente insieme al marito Alessandro, una meritata felicità aleggia tra i nostri protagonisti che tanto duramente si sono guadagnati il loro lieto fine, questo almeno fino a quando non giungono al castello la sorella di Emma e la nipote.
Emma gestisce le mansioni e i turni del personale del castello e quando vede arrivare la sorella
Clorinda e la figlia Amelia non è per niente felice.
Clorinda infatti porta con sè un segreto e una speranza, è una persona subdola e gelosa, avara e priva di scrupoli, ciò a cui mira è il trono di Asserlay.
Celeste, però, magnanima, le accoglie lo stesso nel suo regno e dona loro un lavoro e un tetto sulla testa.
A questo, si aggiunge anche la visita di re Grimaldo, che giunge a corte per chiedere al re di vendergli dei terreni a nord di Asserlay.
Celeste e Alessandro però non vogliono, considerano Grimaldo un farabutto usurpatore, un re che ha ottenuto le sue ricchezze con l'inganno.
Da questo momento in poi, Celeste e Alessandro dovranno vedersela con due nemici diversi.
Con Clorinda che vuole che la figlia seduca il re e Grimaldo che vuole il re morto.
In questo nuovo capitolo, vedremo una Celeste agguerrita che tenta di riconquistare l'amore del marito. vedremo un Alessandro senza più memoria, più rude, comportarsi in modo folle e crudele.
Nemici e falsi amici si daranno il turno per tormentare i reali di Asserlay e coloro che gli vogliono bene.
Inganni, tradimenti, umiliazioni, saranno all'ordine del giorno, riuscirà Celeste con la sua forza e il suo amore a sistemare le cose?
Ho apprezzato questo libro molto più del precedente e anche se a livello di trama ho trovo alcune scelte piuttosto scontate e banalotte, ho letto con ugual piacere questa storia d'amore, menzogne e vendette.
Bella anche la grafica semplice ma elegante che apre ogni capitolo, la narrazione è poi sciolta e coinvolgente.
Mi è piaciuta molto la Celeste di questo secondo capitolo, molto determinata nelle sue scelte, nel suo amore per il marito, non teme l'umiliazione e il dolore, il suo unico fine è riavere l'Alessandro di cui si è innamorata.

"Ti dirò sempre quello che penso e ti difenderò anche da te stesso, se sarà necessario, perchè ti amo."

Una lettura appassionata che non manca mai di stupirci con qualche nuovo personaggio o evento.
Ho letto con grande velocità queste pagine piene di emozioni e segreti, e non posso che consigliarvelo, abbinato ovviamente al primo volume.
Incontrare di nuovo Celeste è stato per me un grande piacere, mi congratulo per l'autrice per questo nuovo piccolo bijoux letterario e le faccio tanti auguri per le prossime scritture.
Non mi resta che assegnare al libro:

- Trama: 4 - Narrazione: 3 - Personaggi: 3 - Cover: 4 - Finale: 3 -

3 Wonderland su 5

Dal libro:

- "Io tornerò sempre da te."

- "L'amore ha tanti livelli diversi: quando comprendi che il bene dell'altro viene prima del tuo, hai raggiunto uno di più alti."

- "Vivere nella menzogna è come non vivere."

5 commenti:

  1. Grazie infinite, Claudia! Sono contenta che sia stata una lettura piacevole! <3

    RispondiElimina
  2. Interessante libro, curioso. La copertina però non mi fa impazzire
    Luigi Dinardo

    RispondiElimina
  3. Sembra carino, ma non mi incuriosisce più di tanto!

    RispondiElimina