Translate

domenica 8 ottobre 2017

Recensione: "Ti amo per caso (Elements Series Vol. 1)" - Brittainy C. Cherry


Editore Newton Compton
Pagine 317
Prezzo cartaceo 9,90 EURO
Prezzo ebook 2,99 EURO
Anno prima edizione 2016
Genere Romanzo Rosa

Hai presente quello spazio che c’è tra
un incubo e un bellissimo sogno? Quando il domani non arriva mai e il passato non fa più male? Sì, proprio dove il mio cuore batte allo stesso identico ritmo del tuo, il tempo non esiste ed è facile respirare? È lì che voglio vivere con te».
Mi avevano messa in guardia su Tristan Cole.
«Stai lontana da lui», mi diceva la gente. «È crudele». «È freddo».
È semplice giudicare un uomo dal suo passato. Troppo facile guardare Tristan e vedere un mostro. Ma io non potevo farlo. Ho riconosciuto il male che si portava dentro, perché era simile a quello che viveva in me. Eravamo due persone svuotate. Entrambi alla ricerca di qualcosa di diverso. E insieme abbiamo deciso di provare a riunire i frammenti del nostro passato. Poi, forse, avremmo potuto finalmente ricordarci di respirare…

Questo libro è stato un vero e proprio colpo di fortunata!
Vedete, io avevo chiesto all'editore un altro titolo, ma per errore mi è stato mandato questo e ... beh ... tanto di guadagnato per me, perchè è stata davvero una lettura grandiosa!
La trama ruota intorno a una serie di incidenti.
Quello del marito di Elizabeth, che l'ha lasciata sola con la figlia Emma, di cinque anni.
Quello della moglie e del figlio di Tristan, ora solo con il suo dolore.

"In un istante, nello spazio di un solo momento, la mia vita era cambiata."


Sono storie tragiche che si lasciano alle spalle persone spezzate.
Elizabeth è tornata a vivere dalla madre per allontanarsi da quella sua casa piena di ricordi.
Dopo un anno, però, deve riprendere in mano la sua vita, ha una figlia a cui badare, non può crollare, deve rialzarsi, anche se è dura.
Torna quindi a Meadows Creek dove, per sbaglio, investe il cane di un uomo alquanto rude.

"I suoi occhi erano come le ombre del cielo, appena prima che scoppi un temporale."

Lei si offre subito di portarli dal veterinario, paga perfino le cure, ma tutto quello che riceve in cambio dall'uomo è una sfuriata risentita.

"Non un 'grazie per aver pagato il conto', non un 'grazie per avermi accompagnato', ma un 'impara a guidare quella cazzo di macchina'."

Immaginate lo stupore di Elizabeth quando scopre che quell'uomo è il suo nuovo scorbutico vicino di casa, che in città tutti considerano uno psicopatico violento.
Il suo nome è Tristan e con Elizabeth ha in comune un cuore a pezzi.
Ogni volta che si vedono non fanno che scontrarsi e urlarsi contro, eppure qualcosa li riavvicina sempre.
Il dolore, la sofferenza è ciò che si frappone tra loro ma è anche ciò che li unisce.
Lui è pieno di rabbia e si sfoga con lei.
Lei è piena di lacrime e le svuota su di lui.
Ed ecco che lo stare insieme diventa un modo per ricordare chi si è perso, un modo per fingere di avere chi amano ancora vicino.

"Chi è solo spesso riconosce chi è solo."


Un libro favoloso che mi ha fatta commuovere e sorridere in parti uguali.
Una storia triste quanto solare, che è la prova che c'è sempre speranza, speranza che può chiamarsi Emma o Elizabeth o Tristan, speranza che il dolore non sia per sempre.
Questo libro è a metà tra una commedia e una tragedia.
Sì, è pieno di eventi spaventosi ma è colmo anche di amore e di personaggi fantastici, come Faye, la migliore amica di Elizabeth.
E' un concentrato di euforia e pazzia. E' sempre allegra, sempre a caccia di uomini, ha la lingua lunga ed è il sorriso che anima questo libro.
Assieme a lei, la piccola Emma, una bimbetta spigliata e adorabile!

" - Emma, prenditi cura della mamma, d'accordo? -
- Perchè? Sono io la bambina, non lei. -"

Bellissime poi le descrizioni dei personaggi, molto dettagliate e particolari.
La narrazione è semplice ma di grande impatto, come questa storia dolce e amara.
Un libro che ho trovato perfetto così com'è, un libro pieno di amore, passione e tanto tormento.
Un libro che era il mio primo pensiero al mattino e che ho divorato in così poco tempo che ora, un po' mi manca.
Un libro a cui assegno:


- Trama: 5 - Narrazione: 5 - Personaggi: 5 - Cover: 3 - Finale: 5 -


5 Wonderland su 5

Dal libro:

- "Certe volte, quando Emma fa delle cose buffe, chiamo Steven perchè venga a vederla. Poi mi fermo e mi ricordo tutto."

- "Il tuo sorriso è stata la cosa migliore della giornata."

- "Talvolta al cosa più difficile di vivere senza coloro che si amano è ricordarsi come si respira."

4 commenti:

  1. SOno felice che questo libro ti sia piaciuto Claudia.
    Io ho apprezzato di più L'amore arriva nel momento sbagliato sembra di quest'autrice ma penso che sia molto brava a scrivere di emozioni e quindi mi piace molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io ho letto l'amore arriva sempre al momento sbagliato, però questo mi è piaciuto molto di più! Ma molto, molto di più :D

      Elimina
  2. Ben venga "l'errore" se ti permette di leggere un romanzo che ti ha così piacevolmente coinvolta. Dalle tue parole traspare il bell'intreccio di sentimenti alla base della storia. Secondo me quando i personaggi di un romanzo riescono a toccare il nostro cuore allora la scrittrice/scrittore è riuscita nel suo intento. Prendo nota :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono davvero arrivate un sacco di emozioni, dalla rabbia, all'amore, dalla solitudine, alla frustazione.
      E' stata davvero una bella lettura, non me l'aspettavo, sicuramente la consiglio :)

      Elimina