Translate

venerdì 21 luglio 2017

Recensione: "Il segreto di Parigi" - Karen Swan


Editore Newton Compton
Pagine 384
Prezzo cartaceo 10,00 EURO
Prezzo ebook 4,99 EURO
Anno prima edizione 2016
Genere Romanzo Rosa

Da qualche parte, lungo le strade di Parigi, c’è un
appartamento sommerso da strati di polvere e segreti: è stracolmo di opere d’arte d’inestimabile valore che sono rimaste lì, nascoste per decenni. L’incarico di valutare quei tesori è affidato a Flora, giovane e ambiziosa esperta d’arte, una donna in grado di mantenere il controllo durante un’asta da milioni di sterline, ma con serie difficoltà ad accettare un invito a cena a lume di candela. Flora ha il compito di ricostruire la storia di ogni dipinto presente nell’appartamento, per cercare di scoprire chi abbia tenuto nascoste quelle opere d’arte. Si ritrova così catapultata negli affari dei Vermeil, una famiglia del jet set internazionale che si muove tra Parigi e Antibes, e si rende ben presto conto di avere a che fare con qualcosa di poco chiaro. Xavier Vermeil sembra infatti intenzionato a porre un freno all’interesse di Flora per la sua famiglia. Che cosa nasconde? Ambientato in luoghi dalla bellezza mozzafiato e narrato con uno stile capace di avvincere il lettore, Il segreto di Parigi è un racconto intenso e impossibile da dimenticare.

Parigi, 2016.
In un appartamento da anni dimenticato, entrano figure inattese, che con un messaggio anonimo riporteranno alla luce segreti e storie perdute nel tempo.
In Inghilterra, intanto, Flora è con la sua famiglia, si gode un po' di riposo, prima che la serenità venga travolta da una notizia data dal fratello.
Un'improvvisa chiamata, poi, attira tutta l'attenzione di Flora.
Lei lavora come socio giovane alla Beaumont Fine Art Agency, di proprietà di Angus.
E' quest'ultimo a contattarla, quando dei clienti li assumono.
A Parigi, in Rue de Rivoli, la famiglia Vermeil si è appena resa conto di avere una proprietà di cui ignorava l'esistenza.

"Dopo settantatré anni di silenzio, il segreto stava venendo alla luce."

Un appartamento rimasto chiuso per più di settant'anni e che tecnicamente non poteva ancora essere aperto, non prima della morte della madre di Monsieur Vermeil.
Per questo Flora e Angus vengono incaricati di entrare nell'appartamento per conto dei Vermeil e di catalogare ciò che contiene.
E quando raggiungono il 14° arrondissement di Montparnasse, di cose ne trovano molte, tanto da rimanerne esterrefatti.

"Flora percepiva la vita che anni addietro si era svolta tra quelle pareti, quella sorta di gaiezza che doveva aver caratterizzato la dimora prima degli anni della guerra e il successivo silenzio."


Una dimora, così come era stata lasciata, appare ai loro occhi.
Stanze di una bellezza antica ricoperte da una patina di polvere.
Fotografie, pile di libri, armadi ancora pieni di vestiti, dispense con all'interno cibo ammuffito, elaborati specchi, cigni di porcellana, figurine in cristallo Lalique, c'è perfino uno struzzo impagliato! 
Ma ciò che più colpisce Flora e Angus, sono le decine di opere d'arte che affollano la casa.
Un Faucheux, qualche Picasso, alcuni Cèzanne, poi diversi Matisse, Dalì, ci sono perfino dei Renoir, in totale duecentotré dipinti, cinquantasette sculture e trecentosedici manufatti.
Poi, sotto a un materasso, in una camera da letto, una lettera, ingiallita, in tedesco, rovinata dal tempo, ma ancora leggibile.
Quali segreti giacciono tra quelle mura? Perché sembra che nulla sia stato trafugato? Per quale motivo la madre di Monsieur Vermeil non vuole che il figlio vi entri?

"Un appartamento che conteneva al suo interno più di duecento dipinti di valore e opere d'arte, chiusi a chiave per scelta e lasciati a prendere polvere? La domanda non era come una situazione simile fosse stata possibile, ma perché."


Flora inizia a indagare, partendo dai quadri cerca di rimettere insieme la loro storia, ma i figli dei Vermeil, che vantano una pessima reputazione, la infastidiscono in ogni modo.
Natasha, di ventuno anni, la rapisce con uno stratagemma per obbligarla a mostrarle l'appartamento, Xavier, di sei anni più grande, sembra essere ossessionato dalla sorella, che protegge sempre e ovunque. Ma quando il suo sguardo si posa su Flora, pensare ad altro diventa difficile.

"Sto dicendo che non voglio volerti. Ma tutto ciò che voglio è stare con te."


Una reputazione minacciata da antichi affari, una rivelazione sconcertante, una verità che ne cela una più grande, un appartamento pieno di ricchezze e di segreti sconvolgenti che lasciano a bocca aperta.
Un libro dalle mirabili descrizioni, evocative e accurate.
La trama è un crescendo di misteri, pagina dopo pagina si fa sempre più fitta, gli indizi si intersecano sempre più fino a mostrarci la verità finale.
Ogni personaggio ha poi qualcosa da nascondere.
Flora, che non è mai stata innamorata in vita sua, ha mille pensieri per il fratello.
Natasha, un'impertinente, infantile, viziata ragazza che cela dietro al suo comportamento un evento che l'ha mutata.
Xavier, ragazzo taciturno, misterioso, protettivo, dai capelli neri e scarmigliati, mento squadrato, zigomi alti e profondi occhi grigi, nasconde una grande abilità.
Tra tutti, però, quella che più mi è piaciuta è Ines, l'amica di Flora. Ho adorato la sua lealtà ma ancora di più la sua ironia.
Un libro pieno di rivelazioni, che ti stupisce anche quando credi di aver ben chiara la situazione.
Una lettura elettrizzate che mi ha coinvolta e sorpresa più volte.
Un romanzo che consiglio caldamente.
Assegno al libro:

- Trama: 5 - Narrazione: 4 - Personaggi: 4 - Cover: 4 - Finale: 4 -

4 Wonderland su 5

Dal libro:

- "Quando si era conclusa la vita i questo posto, nello stesso momento in cui una guerra imperversava fuori dalle finestre?"

- "Xavier era in guerra con il mondo, era un guerriero."

- "La vita dovrebbe essere sconvolta quando ci si innamora."

6 commenti:

  1. Sembra il libro perfetto per me! Amo Parigi, mi piacciono i dipinti, mi piace indagare nel passato. E ovviamente c'è anche un po' di mistero.
    Presto dovrò leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è un SACCO di mistero! Vedrai, ogni volta che pensi di essere arrivata alla conclusione, si scopriranno altre cose :D
      Non ti annoierai mai!

      Elimina
  2. Ciao! Questo sembra proprio un libro che potrebbe piacermi!
    Mi dispiace solo non aver letto prima la tua recensione: ieri la versione ebook era in sconto a 0,99. Peccato non averne approfittato :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so, io infatti ho preso un sacco di libri, soprattutto raccolte, ne valeva la pena visto il prezzo basso :) se ci sarà un'altra offerta simile, ti consiglio di prendere il libro, merita davvero

      Elimina
  3. Wow sembra esserti piaciuto molto, mi ispira! :)

    https://julesonthemoon.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una vera sorpresa, in quanto non avevo letto mai nulla dell'autrice, davvero bello :)

      Elimina